FANDOM

1,940,327 Pages

StarIconGreen
LangIcon
Il Branco

This song is by Zampa and appears on the album Lupo Solitario (2004).

(Featuring Kuno, Bat, Ape, Jack, Gomez)

Guardatemi la schiena
Statemi dietro,proteggetemi
Siamo reduci insieme sin dalla genesi
Siamo ceneri apparentemente spente
Riprendiamo fuoco se serve rapidamente
Il branco,lupi solitari per le strade
Figli di un istinto che dal nostro corpo evade
Che ci assale che da noi si manifesta
Il mio branco per nulla al mondo mai si arresta
Giochi di sguardi intese insieme sacrifici
Emozioni vere conto solo sui miei amici
E non credo alle stronzate tipo patti di sangue
Si versan lacrime mica veleno se si piange
Sto col mio branco questo è sicuro
Andiamo insieme verso il futuro
Soffrendo insieme percorrendo la strada
Non si è campioni se dietro non si ha una squadra

Tu lo sai che col mio branco vivo denso
Ed ogni testo mi ispira ogni verso
Sono diverso a volte perso ma resto in piedi mai genuflesso
A volte integro ma a volte distrutto
Consapevole che la mia forza sta nel gruppo
Perché la vita a volte non ti paga non servono solisti ma serve un gioco di squadra per vincere qualsiasi tipo di partita
Altrimenti rimani da solo e la tua gente tradita
È così che gira il mondo da ste parti
I tuoi fratelli qua solo per aiutarti
Per confrontarsi per darsi da fare non credere lo facciano
Per tornaconto personale perché
Puoi avere soldi puttane macchine ma sai che la solitudine si paga in lacrime

Ho nuovi patti Nuove storie Nuovi schemi
Nuove facce Oggi come ieri Nuovi gatti fieri Nuovi condottieri Nuovi legami Spontanei e sinceri
Ed ogni pena lo sai Mi sfiora appena
Se so che uno dei miei ha la mia schiena
Ogni nostra vena Pulsa per la scena
Sei contro noi Sei la nostra cena
E se un problema Ci frena e incatena
È insieme che sfidiamo la iena
Dal duomo all'arena Uomo non si trema
Sono l'hacker che sabota il sistema
Io coi miei cani Mani nelle mani Che domani
Ho nuovi piani Nuove vie Nuovi brani
Il mio branco Adesso è pronto per lo scontro
Volevi fottere?! Renditi conto

Vengo da fuori mi insinuo nei tuoi paraggi
Porto i miei omaggi valuto sti nuovi ingaggi
Dall'oggi al domani concretizzo i miei piani
Al mio fianco il mio branco supporta le mie ambizioni
Tra motivazioni pensieri paure illusioni
Ragionamenti che non sempre danno conclusioni
Resto a guardare il mondo in faccia
Lasciando un'altra traccia per mettere il mio nome sulla mappa
Per come la vedo troppe cose che non spiego
Le urlo sottovoce nei panni del mio alterego
Racconto del disordine e dei sogni
Degli incubi notturni
Di ciò che mi spinge a stringere i pugni
Ora dimmi in che modo vorresti cercassimo noi stessi
Se non rapiti dai nostri interessi
Fuori dagli schemi complessi confusi dagli eccessi
Ma senza mai finirne compromessi

Se sono giù con il mio branco fuggo dal rimpianto
Pompo dall'impianto pezzi per noi e nessun altro
Il mondo fuori non importa cambio prospettiva
Meglio coi miei alla deriva che da solo a riva
Sai c'era chi non capiva l'unione della mia comitiva
Occhi aperti sullo sfondo con l'entusiasmo di bambini che scoprono il mondo andremo fino in fondo
Viaggio senza ritorno con voi salgo e affondo
Non c'è fatica che ci blocchi anche dopo mille rintocchi
Lo vedi dai miei occhi
Sputerò sangue per le vostre vite e piangerò lacrime per
Quelle fuggite
Ogni passo fatto affianco al mio branco
Spinge un nemico al disarmo

Qual è per me il senso di un branco?
È fidarmi d'istinto di chi ciò affianco
Per sfidare chi l'istinto l'ha perso
Se basta una volta soltanto lasciar le impronte nel fango
Quando un compagno è più stanco
Fissare il grigio distinguendone il nero dal bianco
Riprendo tesi sul falso e sul vero ma il vero è scomparso
E resta il falso a stabilir chi lo è di più chi meno
L'odore della corruzione dei corpi ora permea l'aria che ho intorno scioglie espressioni in volto alle menti più forti
Quanti branchi si perdono in banchi di solchi
Se c'è una morte a terra al centro di cerchi nel grano
In cielo all'ombra di cerchi di corvi
Iene ridono coi denti sporchi delle anime che han preso a morsi negli ultimi giorni
Carogne mangia carogne
La verità dorme nel ventre dell'ultimo anello della catena
Delle menzogne
Nel mondo in cui l'istinto animale sovverte le regole umane
Il gatto tradisce la volpe con la complicità del cane.

External links