FANDOM

1,941,245 Pages

StarIconViolet
LangIcon
Attimi

This song is by Posi Argento and appears on the album Borderline (2005).

(Lyrics: chiara luzzana - music: luigi florio)

X quanto ci provo ritorna,
In forma diversa ma ingombra,
Ogni centimetro di celebro inonda.
X quanto provo a non pensarci,
Passarci sopra come gli altri,
Dico: imparerò dai più grandi!

E poi problemi doppi, rimbocchi maniche e lotti,
Occhi che luccicano avvolti dai fumi farlocchi.
Traguardi che fissi e se passi rilassi,
Nervi rimasti sotto incastri dei disastri che causasti.
Luce spenta, candele accese ed ogni goccia segna,
Che passa il tempo e non mi sembro sveglia.
Fogli sparsi, tra scarabocchi, testi e nastri,
Cerco la mano perché la mia testa possa appoggiarsi.
Ogni sospiro profondo è un problema che affronto,
Appanno vetri sopra i quali disegno il mio mondo.
Minuti intimi,
In sporadici pensieri complici,
Accuso dei sintomi di postumi catastofi,
Follow me,
Muscoli deboli,
Più sigarette poco spente in posaceneri,
Svuotali!
Ed è un continuo risveglio,
Che precede la mia notte,
E questa notte non si dorme,
Il mondo mi appare deforme.
Scrivo parole senza senso,
E se penso,
Che fuori casa ho un mondo immenso al quale far riferimento,
Mi pento!
E quante volte mi addormento,
Sperando di avere risposta pronta al mio risveglio,
Sto impazzendo.
Che poi mi perdo in passati che spolvero,
Tornano,
È un nodo alla gola + stretto, non puoi scioglierlo!
Puoi ricordarla, ma questa merda è una cartella,
Per quanto calca la mia penna il tempo non cancella!

Rit x 2:
Perchè fa male, fa male, ma sono attimi,
Comunque vadano le cose puoi sorriderci,
Se non uccide ti rinforza, il male si ricorda,
Ed ogni lacrima è una svolta!

A volte e' una lancetta ferma che impazzisce,
Dice,
Che stai da schifo ma tutto il resto ti sorride.
Note che non riesci a scrivere,
Spartiti da rifare
Pause da decidere
Chiavi di violino per entrare.
Sai
A volte il mio cervello mi sta stretto,
Voglio il perfetto
Di ogni concetto
Che ho espresso.
A volte parto per dei viaggi assurdi
Circuiti furbi
Mi perdo,
Non riesco a ricondurmi.
A volte il cuore gira a mille
E batte tra le sillabe
Di
Notti che non riesco a vivere.
A volte mi sento l'opposto
E'un posto che gia'conosco
Le loro paiette stonano il mio jeans rotto.
Sono un'artista,
Ho il cuore da artista,
Troppa gente che mi ferma e dice "ti ho già vista?"
Sono poco fisionomista,
Si sa,masochista,
Sto bene oggi solo in fissa.
Qualcuno mi ha strappato il cuore,
Resto qui a sanguinare,
Fa un male cane ma continuo a respirare.
Vorrei sapere come passano i tuoi giorni,
Se lo fai sempre o sogni solo se dormi.
Ne vale, giuro ne vale la pena di vivere,
Ma a volte perdo il mio controllo ed è impossibile.
Figlia di un cielo che a volte di me ha vergogna,
Ed ogni lacrima versata ha creato una donna.

Rit x 2:
Perchè fa male, fa male, ma sono attimi,
Comunque vadano le cose puoi sorriderci,
Se non uccide ti rinforza, il male si ricorda,
Ed ogni lacrima è una svolta!

Stanotte mi hanno uccisa,
E comunque soffi il vento si continua,
E sento che son viva, perchè fa più male di prima.
Mi aggrappo all'unica speranza, scrivere,
Che più ci penso e più mi sento il fegato incidere.
A volte giorni brutti mi hanno spinto in fondo,
Ho odiato il mondo e l'ipocrisia del suo contorno.
A volte di giorni belli non ricordo il sottofondo,
Ed ora so che per goderli devi starci sotto.
A volte giuro vorrei uccidere,
E stento a credere
Le gioie fanno ridere
Le lacrime san crescere.
E poi ti guardi intorno,
E vedi gente sorridente sempre
Costantemente ogni santo giorno.
Bhe vi invidio,
Io a volte non vivo,
Ogni giorno e'un santo bivio,
Che decido mentre scrivo dal mio nido e grido.
Più dici cose stupide,
Più gente ti rispetta,
Più parli con la testa
Più gente va di fretta.

Rit x 2:
Perchè fa male, fa male, ma sono attimi,
Comunque vadano le cose puoi sorriderci,
Se non uccide ti rinforza, il male si ricorda,
Ed ogni lacrima è una svolta!

External links