FANDOM

1,947,585 Pages

StarIconBronze
LangIcon
La Licantropia

This song is by Pippo Franco and appears on the album Cara Kiri (1971).

Watch video at YouTube
Vi devo confessare che io l'ho sposata
dopo due giorni soli di fidanzamento
io ero assai felice e così contento
e non mi accorsi che mia moglie era un po' strana
ma fin da allora lei non mi sembrò sana
ma fin da allora lei non mi sembrò sana

perché voleva sempre stare all'aria aperta
ed una notte svelta proprio come un razzo
mentre stavo dormendo mi sfondò un tramezzo
da qui ho capito la sua malattia
che tutti chiamano claustrofobia
che tutti chiamano claustrofobia

cioè la malattia di uno che crede
che l'aria manchi sempre un poco dappertutto
vivemmo noi così con le finestre aperte
e in quell'inverno io mi salvai a stento
da un bel principio di congelamento
da un bel principio di congelamento

Poi con la primavera noi andammo avanti
ma una mattina mentre mi lavavo i denti
mi accorsi che ne avevo tre di meno
eran tre denti grandi, uniti fra di loro
e guarda caso proprio quelli d'oro
e guarda caso proprio quelli d'oro

ma poi li ho ritrovati dentro al suo cassetto
l'aveva presa lei questa mia protesi
da questo fatto io formulai l'ipotesi
che lei c'aveva addosso un'altra malattia
che tutti chiamano cleptomania
che tutti chiamano cleptomania

cioè la malattia di uno che ruba
anche se poi non ci guadagna proprio niente
ma quella sera mi sentivo tanto in vena
chissà, forse perché c'era la luna piena
io chiusi un occhio e gliela mandai buona
io chiusi un occhio e gliela mandai buona

però mentre le davo il bacio del perdono
io le sentii qualcosa proprio sotto il mento
qualcosa che cresceva assai rapidamente
e che in una donna certo non mi garba
qualcosa che auh! era la barba
qualcosa che auh! era la barba

le crebbe in tutto il corpo dura, folta e lesta
che dopo un po' sembrava tutta una foresta
poi d'improvviso le sentii una cosa nuova
che si muoveva lunga, sibilante e soda
qualcosa che auh! era la coda
qualcosa che auh! era la coda

capii così d'un tratto cosa era successo
che a lei gli era venuto addosso un altro guaio
o meglio un'altra vecchia brutta malattia
che quando viene non ti va più via
perché c'aveva la licantropia
perché c'aveva la licantropia

un male assai curioso, un male di paese
la stessa cosa che il popolino ignaro
chiama col nome strano di lupo mannaro
cioè che a luna piena e quando il cielo è cupo
la mia signora diventava lupo
la mia signora diventava lupo

e questo è un fatto che m'ha dato il mal di cuore
e sto vivendo una vita di terrore
perché fra le altre cose ancora non v'ho detto
che lei mi seguì ovunque e mi ama ancora
e può saltarmi addosso ad ogni ora
e può saltarmi addosso ad ogni ora

io lo so quasi sempre prima quando viene
perché si sente sempre prima da lontano
un ululato uuh! uuh! come questo
un ululato uuh! uuh! io vi saluto
ecco l'amata, mamma mia, aiuto!
si salvi chi lo può, salvatevi dal lupo
si salvi chi lo può, salvatevi dal lupo

ecco il lupo!
uuh! uuh! uuh! uuh!

Written by:

Franco Pippo – Mario Emilio De Sanctis – Franco Pippo

External links