FANDOM

1,927,957 Pages

StarIconGreen
LangIcon
​In Riva Al Bar

This song is by Paolo Barabani and appears on the album In Riva Al Bar (1981).

Vecchie facce usate di una sera in riva al bar,
quando il sole pigro se ne va.
Dopo tre bicchieri sono quasi tutti eroi,
troppe donne, troppo tardi ormai.

C’è chi ha vinto a poker due milioni ad Hemingway,
c’è chi ha combattuto nelle Hawaii,
quello che le ha avute tutte, tutte tranne lei,
la straniera del ‘56.

Gira, gira, gira la luna,
pensane cento ma raccontane una,
pensala bene, ricamala poco,
contala giusta o ricominci da capo.
Gira, gira, gira la ruota,
gira la testa, la bottiglia è vuota.

Mezzanotte di una notte da buttare via,
briscola e denari spesi ormai,
quello che taceva a un tratto dice “è stata mia”,
la straniera del ’56.

Gira, gira, gira la luna,
pensane cento ma raccontane una,
pensala bene, ricamala poco,
contala giusta, ricomincia da capo.
Girala, girala come ti pare,
questa non puoi, non puoi darcela a bere.
Ride, ride, ride la luna,
ride quando gioca con la tua fortuna,
quando confida il suo amore alle stelle,
quando anche le carte ti han voltato le spalle.
Ride, ride, ride la gente
Se ti parli addosso che nessuno ti sente.

Gira, gira, gira la luna,
pensane cento ma raccontane una,
pensala bene, ricamala poco,
contala giusta o ricominci da capo.
Gira, gira, gira la ruota,
gira la testa, la bottiglia è vuota.
Ride, ride, ride la luna,
ride quando gioca con la tua fortuna,
quando confida il suo amore alle stelle,
quando anche le carte ti han voltato le spalle.
Ride, ride, ride la gente
Se ti parli addosso che nessuno ti sente.

Gira, gira, gira la luna,
pensane cento ma raccontane una,
pensala bene, ricamala poco,
contala giusta, ricomincia da capo.
Girala, girala come ti pare,
questa non puoi, non puoi darcela a bere.