FANDOM

1,953,577 Pages

StarIconGreen
LangIcon
Volevo un taglio semplice

This song is by Gli Atroci and appears on the album L'armata del metallo (2004).

Watch video at YouTube
Volevo un taglio semplice,
senza la messa in piega.
Ma siccome non mi hai ascoltato
ti ho decapitato con la motosega!

Il mio nuovo parrucchiere
mi ha deluso un po’.
Gli ho chiesto un taglio senza pretese,
ma lo scalpo a zero proprio no.
NO!

E all'improvviso...
non c'è più il viso!

Volevo un taglio semplice,
senza la messa in piega.
Ma siccome non mi hai ascoltato
ti ho decapitato con la motosega!

C'è chi dice che un po’ spesso
me la prendo un po’.
Non mi sembra di esser teso,
permaloso poi proprio no.
NO

Io son mansueto...
anche introverso!

Volevo un taglio semplice,
senza la messa in piega.
Ma siccome non mi hai ascoltato,
ti ho decapitato con la motosega!

La frangia troppo corta
mi manda sempre in bestia.
La conseguenza logica
è il collo senza testa!

I miei capelli voglio gestire
senza dovermi mai alterare.
Il parrucchiere deve ubbidire
sennò il negozio andrà in eredità.
I miei capelli voglio cambiare
ogni qual volta mi tira il &%*.
I parrucchieri devo sfoltire,
così il camposanto s'infoltirà!

Sembra diverso.
Molto più basso...
E anche il suo sguardo...
è molto spento.

Volevo un taglio semplice,
senza la messa in piega.
Ma siccome non mi hai ascoltato,
ti ho decapitato con la motosega!

La frangia troppo corta
mi manda sempre in bestia.
La conseguenza logica
è il collo senza testa!

Volevo un taglio semplice,
senza la messa in piega.
Ma siccome non mi hai ascoltato,
ti ho decapitato con la motosega!

La frangia troppo corta
mi manda sempre in bestia.
La conseguenza logica
è il collo senza testa!