FANDOM

1,928,012 Pages

StarIconGreen
LangIcon
​Il Mare E La Luna

This song is by Gianluca Capozzi and appears on the album Ogni Giorno Di Più (2000).

Quel giorno il mare dormiva già
pancia in su per comodità
e un'isola per cuscino
la luce lo svegliò per metà
ma non era giorno di già
era notte c'era la Luna
alzò gli occhi e la guardò
bella più di tutto ciò che aveva visto
perso se ne innamorò
e il suo canto incominciò...

Quanto ti amo tu nunn o'ssaie
forse non lo capirai mai
bella come sei ma quanto male sai farmi
Quanto ti amo nun può sapè
tu che non hai sguardi per me
spettatore immobile dei tuoi movimenti

non mi vedi sono quaggiù
schiavo della tua indifferenza
preso in una trappola di speranza

Quanto ti amo tu nun o'ssaie
forse non lo capirai mai
mentre la tua pioggia scenderà dai miei occhi
Quanto ti amo nun può sapè
tu che non hai sguardi per me
che ritorno a vivere ogni volta che muoio per te...

Il mare era infelice e così
la sua vista restava lì
prigioniero di scoglie e rive
una tempesta non gli servì
con le onde dopo capì
non l'avrebbe neanche sfiorata
e allora corse verso l'orizzonte
più vicino al cielo ma non servì a niente
triste poi si rassegnò
e il suo canto continuò...

Quanto ti amo tu nunn' ossaje
forse non lo capirai mai
bella come sei ma quanto male sai farmi
Quanto ti amo nun può sapè
tu che non hai sguardi per me
spettatore immobile dei tuoi movimenti
non mi vedi sono qua giù
schiavo della tua indifferenza
preso in una trappola di speranza
Quanto ti amo tu nunn' ossaje
forse non lo capirai mai
mentre la tua pioggia scenderà dai miei occhi
Quanto ti amo nun può sape
tu che non hai sguardi per me
che ritorno a vivere ogni volta che muio per te...

Quanto ti amo tu nunn' ossaje
forse non lo capirai mai
mentre la tua pioggia scenderà dai miei occhi
Quanto ti amo nun può sape
tu che non hai sguardi per me
che ritorno a vivere ogni volta che muoio per te...