Fandom

LyricWiki

Franco Battiato:Il Mantello E La Spiga Lyrics

1,870,391pages on
this wiki
Add New Page
Talk3 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

StarIconBronze
LangIcon
Il Mantello E La Spiga

This song is by Franco Battiato and appears on the album Gommalacca (1998).

Sotto l'ombra sospiravi
pastore di ombre e di sotterranei segreti
parlavi di una vita trascorsa.

Come sempre le foglie cadono d'autunno.
Intona i canti dei veggenti cedi alla saggezza, alle scintille di fuochi ormai spenti,
règolati alle temperature e alle frescure delle notti:
lascia tutto e seguiti.

Guarda le distese dei campi, perditi in essi e non chiedere altro.
Lasci un'orma attraverso cui tu stesso ti segui nel tempo e ti riconosci.
Correvi con la biga nei circhi.
E fosti pure un'ape delicata,
il gentile mantello che coprì le spalle di qualcuno.
Lascia tutto e seguiti.

I tuoi occhi dunque trascorrono svagati
ed ozi come una spiga.

Come sempre le foglie cadono d'autunno.
Intona i canti dei veggenti cedi alla saggezza, alle scintille di fuochi ormai spenti,
règolati alle temperature e alle frescure delle notti:
lascia tutto e seguiti.

Also on Fandom

Random Wiki