FANDOM

1,940,387 Pages

StarIconGreen
LangIcon
Lungomare

This song is by Enzo Jannacci and appears on the album L'uomo A Metà (2003).

Vecchio
Che guardi affascinato
L’andare e ritornare di tutte quelle onde
Forse anche tu
Hai dovuto scrivere il suo nome
Per poi farlo cancellare dalle stesse
Onde
E io che ho giocato col tuo viso di
Bambina innamorata
Ora, per tentar di ritrovarti
Mi tocca cercarti per corrispondenza

Lungomare
Di un dicembre ‘86
Il fanale
Della moto, è acceso, non si sa ma
Quante volte
Si bagnava la tua faccia
Mi tiravi per un braccio
Mi gradavi di non farti troppo male

Lungomare
Di un dicembre ‘86
Il fanale
Che si è acceso perché lei
Ha il giornale
Che stropiccia tra le dita
Ma va oltre la mia vita
E pensare che non sono neanche rimasto
A guardare la partita

Lungomare
Di un dicembre ‘86
Il fanale
Che si è acceso perché lei
Ha il giornale
Che stropiccia tra le dita
Ma va oltre la mia vita
Meno male che ho pensato
Di registrare la partita

Lungomare
Di un dicembre ‘86
Il fanale
Che si è acceso perché lei
Ha il giornale
Che stropiccia tra le dita
Ma va oltre la mia vita
Mi piacerebbe di sapere
Chi è quel pirla
Che mi ha cancellato la partita

External links