FANDOM

1,940,441 Pages

StarIconGreen
LangIcon
A Sud

This song is by Eduardo De Crescenzo and appears on the album Danza Danza (1993).

Ma com’è?
Sono a casa e mi sento straniero.
Ogni strada una lingua che non è la mia.
E nei sogni mi trovo sul biliardo di un bar,
ogni tiro è uno schianto, uno schiaffo, uno sparo,
mi sbatte giù.
Ma com’è?
Questi giorni sono sempre più brevi.
Andrei via,
disertore di un altro domani.
Ogni notte un’attesa,
ogni stella un sentiero.
C’è chi aspetta che un cielo distratto
Le faccia cadere nel sud.

A sud
A sud
A sud
A sud

Gli occhi grandi per metterci il mare,
così scuri, lo sai, che il sole non entra mai.

A sud
A sud

Aspettiamo che il vento ritorni sui passi,
non tornerà, non tornerà,
forse quel vento lontano sta dentro noi.

Ma dov’è questa terra di fame?
Ma dov’è, non la vedo mai.
Dappertutto c’è …
Che si veste di pace,
dappertutto c’è gente diversa
che vive il silenzio del Sud.

A sud
A sud
A sud
A sud

Gli occhi grandi per metterci il mare,
così scuri, lo sai, che il sole non entra mai.

Aspettiamo che il vento ritorni sui passi,
a sud.

Gli occhi grandi per metterci il mare,
così scuri, lo sai, che il sole non entra mai.

Aspettiamo che il vento ritorni sui passi,
a sud.

In quest’afa di piombo che resta in ginocchio,
non tornerà, non tornerà,
è dentro di noi che respira, lo so.
Dentro di me, dentro di te,
forse quel vento lontano sta dentro noi.

External links