FANDOM

1,927,863 Pages

StarIconGreen
LangIcon
​Questa Democrazia

This song is by Cantacronache and appears on the album Cantacronache 1 (1971).

Ammesso e non concesso
che l'italiano medio è un poco fesso
è democratico,
ma è un gran pericolo
lasciar permettere troppe libertà.

Abbiam la libertà
di esporre i panni al vento
nell'ore consentite dal regolamento
Abbiam la libertà
di attraversare i viali
fruendo delle strisce pedonali.
D'appenderci sui tram al mancorrente
di scendere e salire ripetutamente.
Di far firmare il padre
o chi ne fa le veci
ed innalzare al cielo laudi e preci.
D'emettere cambiali
condurre cani sciolti
di tutelar minori capovolti.
Di battere privati
di catturare vermi
di far votare suore frati e infermi.

Ammesso e non concesso
che l'italiano medio è un poco fesso
è democratico,
ma è un gran pericolo
lasciar permettere troppe libertà.

La libertà di sesso
di mistificazione
d'accattonaggio di supposizione.
La libertà di moto
e questo ci conforta
la libertà di palpo e mano morta.
E non abbiam parlato
di libertà di stampa
la carta ed i caratteri
nessun vi mette zampa.
E poi la libertà
che a queste si accompagna
è di salir lassù sulla montagna.

E là in questa Italia
che al rosso dei vulcani
accosta il verde degli ippocastani
e il magico candore
delle sue nevi annali
che cosa ci consentono
le autorità centrali???
La libertà più bella
potete qui sfogare
è quella di sciare sciare
sciare sciaaareee!!!