FANDOM

1,928,537 Pages

StarIconGreen
LangIcon
​Il Censore

This song is by Cantacronache and appears on the album Cantacronache 3 (1971).

Non so dirvi se sia nato sotto un cavolo
o se l'abbia trasportato una cicogna,
ma per lui sarebbe stata una vergogna
esser nato come siete nati voi.
Solamente colle pappe artificiali
lo poterono allattare da neonato
perché, certo, non avrebbe mai succhiato
qualche cosa che non fosse il biberon.

Era un tutore della pubblica morale
che vede il male anche dove non ce n'è.

All'età di sette anni e quattro mesi
vide un giorno per la strada, con orrore,
due formiche che facevano all'amore
ed allora, detto fatto, le schiacciò.
A trent'anni, divenuto adolescente,
non sofferse né di crisi né di dramma:
gli bastava la sottana della mamma
per godersi la sua bella gioventù.

Era un tutore della pubblica morale
che vede il male anche dove non ce n'è.

Ed ancora lui leggeva “Il Vittorioso”
nell'età che l'altra gente, anche se austera,
legge almeno già “Il Corriere della Sera”
quando non arriva a legger “L'Unità”.
Fu boy-scout fino all'età di quarant'anni
e divenne, nel frattempo, un vero mago
a far nodi d'ogni specie collo spago
e ad accender degli splendidi falò.

Era un tutore della pubblica morale
che vede il male anche dove non ce n'è.

Mise un giorno un bell'annuncio su un giornale:
« Illibato, con ingente patrimonio
relazionerebbe scopo matrimonio
con fanciulla d'incrollabile onestà ».
Prese in moglie una distinta signorina
religiosa, possidente e molto brutta,
ma la signorina ce la mise tutta
e d'un colpo nove figli gli sfornò.

Era un tutore della pubblica morale
che vede il male anche dove non ce n'è.

L'evidenza lo costrinse a rinnegare
l'esperienza di quell'unico atto impuro
e a promettere a se stesso che in futuro
non l'avrebbe ripetuto proprio più.

E scoperto finalmente il suo nemico
intraprese una carriera di successo
Ed a forza di pigliarsela col sesso
diventò Procuratore Generale

Ed è un tutore della pubblica morale
che vede il male anche dove non ce n'è.