FANDOM

1,977,805 Pages

StarIconViolet
LangIcon
Almeno Parte

This song is by Biscazulù and appears on the album I Tre Terroni (2008).

Vorrei capire come prenderti,vorrei capire come fanno ad entrarti dentro e a rubarti ciò che di più prezioso c'è nel tuo interno.

Vorrei capire qual'è la sottile differenza che ci slega e che arma il mio cuore ad ogni battaglia, lunga o breve che sia,che ne adegua il mio corpo al loro prodotto e spinge me stesso a trovare in esso le fessure dentro i quali inserire le mie paure.

Vorrei sapere chi è che ruba il mio tempo, portando i miei giorni in una nebbia sottile che scioglie il desiderio dentro uno schermo e ne cagiona lo sguardo…

RIT: Vorrei capire,vorrei sentire almeno parte di quello che sono. Vorrei capire, vorrei sentire almeno parte di quello che sono per te, per te………. di quello che sono per te…,per te…., per te…,per te…, per te…,per te...

Vorrei sapere com'è possibile, vorrei sapere com'è stato, perché comincia ad essermi insostenibile la comparazione di ciò che ero con ciò che sono diventato, e vabbè chi avut - avut, pur chi a rat - a rat - a rat, scurdammc o passat simm e Napl paisà, ma ciò che resta è che ci sta, ancora più di qualcuno che va truenn a me cocc rispost, na trovat, pur na cos improvvisat, pur na domanda retorica, ca po nun c n vogl, m miett l'ansia nguoll, nun m sent mai all'altezza e magg magnat pur o burr; ma i teng na certezz, ca uno cumm a me adda parlà, s'adda sfuga, pchhè "compà" cha o t n parl o m n mor, e siccome non mi sento ancora pronto al grande passo, c tocc ca parlamm e tu apprpar o materazz, pcchè a parlat è long, e nu capisc mangh'io add'o cazz vogl'i apparà,sarà che sto invecchiando,sarà ca nu teng chiù l'età, o sarà cha song semb chiù criatur, è o munn ca s'nvecchia a tradiment e nun t l'aspettav, ti coglie impreparato, e come dice Serio ti senti Inadeguato,però c lià canta,comm ricn Avellin "Tutto quanto", e mo frnesc a strof e ricomincia il canto…

RIT.

Vorrei capire come prenderti,vorrei capire come fanno ad entrarti dentro e a rubarti ciò che di più prezioso c'è nel tuo interno.

Vorrei capire qual'è la sottile differenza che ci slega e che arma il mio cuore ad ogni battaglia, lunga o breve che sia,che ne adegua il mio corpo al loro prodotto e spinge me stesso a trovare in esso le fessure dentro i quali inserire le mie paure.

Vorrei sapere chi è che ruba il mio tempo, portando i miei giorni in una nebbia sottile che scioglie il desiderio dentro uno schermo.

In questo preciso momento ca io t sto parlann a te, tu stai sentenn,stamm comunicand, costruend cagnann tutt cos,tutt chell ca vuò tu; tien ragion nun c'è competizion,nun c'è gioc, adda venì Baffon, Baffet, Mortadell, Facc è cazz, ma io accussì sto ascenn pazz,mi stai spingendo al massimo ora, io voglio solo dire che è pericolosissimo spingere al massimo a nu pazz, a chi già è muort ed è rinat già nu par e vot, a chi vuless tenè e pall ro Cialan, e a fed e nu Shahid e allor s n accurgessn tutt quant, ossapess tutt o munn, ascess scritt rint o giurnal e tutt a merd e pensieri incotrastanti che non riesco più a spiegare,"Vuless" "Putess" "Si foss", tranquill sto for, fuori come solo da lucido potrei arrivare a stare, e parlo per parlare e tu ringrazia Dio che volevi che parecchia gente a cui nun è mai stat e mai sarrà………Potere………

RIT.

(Grazie a carlo per questo testo)

External links