FANDOM

1,927,508 Pages

StarIconGreen
LangIcon
​Diverso

This song is by Balentia and appears on the album Nos'e Tottu (2004).

Ho un modo mio di concepire il mondo
Leggo tra le righe delle frasi, nelle questioni vado fino in fondo
Ho un mio particolare codice, sanziono chi ricerca deroghe dentro alle regole

Legge del quotidiano, rispetto per chi ha rispettato anche se invano
L'intento comunque è valido, amo il confronto fuori dall'ordinario
Ho in mente un piano, cerco di attuarlo, ma appare lontano e vago…

Nell'approcciare gli altri mi sento confuso
Resto deluso, appaio leso, da chi fugge dopo aver concluso
Dopo aver preso avendo dato il minimo
Senza problemi verso l'uomo, verso il prossimo

Succede che passo per il polemico
Somatizzo sul mio fisico lo stress psichico
Si lo so, ne faccio un dramma storico
Cerco soluzioni a dei problemi che per gli altri manco esistono…

Dipenderà dalla mia forma mentis?
Dalla distanza fisica che si frappone tra me e gli altri utenti?
Nel limbo tra contesti differenti
Mi faccio largo lama tra i denti, misuro i movimenti…

Certi atteggiamenti che persistono
Ti lasciano di stucco
Resta soltanto il valore del tutto
L'insieme preso nell'insieme in valore assoluto
Ha un gusto unico, un non so che di armonioso e magico…

Diverso, perso in qualche modo dentro a me stesso
Un passo segue l'altro su di un terreno avverso spesso
Refrain come non affondarci dentro grazie a un verso
Grazie a una rima vivo il mio personale successo…

Diverso….. diverso…

Affronto così i miei giorni
Quasi leggendo i volti, delineandone i contorni, i bordi
Per poi tentare di carpirne i sogni, fissandoli negli occhi
Immagazzinando i miei ricordi…

Perché superficialità dentro ai rapporti
Perché vuoi far passare come discussioni i tuoi egocentrici discorsi
O meglio, mi spieghi le difficoltà di alcuni a porsi
Nei confronti aperti senza offrirsi…

Troppo diverso forse, o troppo uguale però in senso inverso forse
Mi sento in bilico, peggio schiacciato, oppresso tra due morse
Parlo con un linguaggio semplice ma sembra il morse
Che non si conosce…

Appare quindi logico, porre dei limiti alle interazioni
Scegliendo poche situazioni
Quei rari ambiti fatti di comprensioni
Dove per ogni equivoco sicuro che trovi le soluzioni…

Fare tabula rasa di rapporti definiti umani
Per un domani fatto di legami sani
Chiedo sincerità, voglio umiltà
Prometto in cambio un contributo in onestà che verso a piene mani…

Potrà sembrare anomalo nell'attuazione
Un modus vivendi al di fuori di ogni concezione
Cerco solo l'armonia dentro a una società in continua evoluzione
Peggio, me ne faccio una ragione…

Diverso, perso in qualche modo dentro a me stesso
Un passo segue l'altro su di un terreno avverso spesso
Refrain come non affondarci dentro grazie a un verso
Grazie a una rima vivo il mio personale successo…