Fandom

LyricWiki

Angelo Branduardi:Il Ciliegio Lyrics

1,868,615pages on
this wiki
Add New Page
Talk0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

StarIconGreen
LangIcon
Il Ciliegio

This song is by Angelo Branduardi and appears on the album La Pulce D'Acqua (1977) and on the album Fables And Fantasies (1980).

Già ero vecchio e stanco
per prenderla con me,
ma il vecchio giardiniere
rinunciare come puo
all'ultimo suo fiore,
se l'inverno viene gia.

Già ero vecchio e stanco,
ma la volli per me
e il sorriso della gente
di nascosto accompagno
il mio andare verso casa
e l'inverno viene già...

Lei era la più bella
che avessi visto mai
sorrideva fra le ciglia
e il mio cuore riscaldava,
era l'ultimo mio fiore
e l'inverno viene già...

Poi anche il mio ciliegio
a suo tempo maturo;
lei venne un mattino
a chiedermene i frutti
"Devo avere quelle ciliegie
perche presto un figlio avrò"

Io guardavo le sue guance
più bella era che mai,
e sentivo dentro me
già crescere la rabbia
"Chiedi al padre di tuo figlio
di raccoglierle per te"

Sorridendo come sempre,
la spalle mi volto
e la vidi in mezzo al prato
vero l'albero guardare:
era l'ultimo mio fiore
e l'inverno viene già

Fu il ramo suo più alto
che ciliegio chinò
ed il padre di suo figlio
così l'accontentò
Ed il padre di suo figlio
così l'accontentò

Fu il ramo suo più alto
che ciliegio chinò
ed il padre di suo figlio
così l'accontentò
Ed il padre di suo figlio
così l'accontentò

Già ero vecchio e stanco
per prenderla con me,
ma il vecchio giardiniere
rinunciare come può
all'ultimo suo fiore,
se l'inverno viene già.

Also on Fandom

Random Wiki