FANDOM

2,018,667 Pages

StarIconViolet
LangIcon
Nembo Kid & Baby Lavatrice

This song is by Alberto Camerini and appears on the album Gelato Metropolitano (1977).

Lui era un tipo regolare, che dal troppo lavorare,
non aveva tempo per pensare a sé.
Un impiegato un po' alienato, senza troppa convinzione,
uno fra tanti, si chiamava Nembo Kid.

Ma un giorno all'improvviso, senza avviso né perché,
venne l'amore, il paradiso o quel che l'è.
Lei era splendida, invitante come la pubblicità,
senza difetti e con tante qualità.

S'incontrarono un giorno in una via della città
piena di luci, di vetrine e novità,
piena di gente soffocante, un caos abbagliante,
di consumi, spese, neon, pubblicità.

Lei era bella, scintillante, elegante, ben pulita,
appena uscita: "era il sogno della vita".
Lui la vide e lì per lì, se ne innamorò
e la sera stessa fuori a cena la portò.

Fu un amore travolgente, una cosa importante,
lei stava zitta e non diceva mai di no.
Innamorato e impazzito dalla voglia di usarla,
si decise e disse di voler sposarla.

Ma il padre di Baby le chiese:
"Cosa fai!? Quanto guadagni e quanti soldi hai?".
E quando seppe che lui era un modesto impiegato,
disse no, che lui non ci sarebbe stato.

"Non è possibile, mi spiace, ma non c'è niente da fare,
Baby è di marca e poi fa poco rumore.
Ha un motore indistruttibile e in più è in garanzia,
sette programmi, consuma poca energia!"

Ma Nembo Kid, senza calcolar le spese non si arrese
e la sua Baby senza aspettare si sposò.
E andarono ad abitare in una casa popolare,
in un quartiere alveare di città.

Non so come, con quanta convinzione o attenzione,
se gli bastava solo l'immaginazione,
non so davvero se volavano o facevano l'amore,
se in silenzio, con calore o con rumore.

Se si bastavano o se si accontentavano di poco,
se si capivano o se si ignoravano.
Ma chi li capisce questi strani regolari,
dagli affetti familiari davvero a volte disumani.

Ma l'acqua era inquinata, era piena di depositi
e dopo poco anche Baby si intasò,
non lavava, si fermava, ripartiva, si bloccava,
sempre peggio, “ah, ma era meglio col candeggio!”.

Baby un giorno si fermò e poi si ammalò
e Nembo Kid non andò più a lavorare,
senza soldi peggiorò, l'affitto non pagò
e fu sfrattato da un padrone infuriato.

- Se ne vadi da qui, ha capito? Se ne vadi da qui!
- No, il giradischi no! No, il frigorifero no!
- Se no, anche il giradischi ci frego! Via!! Via!!

Così termina la storia dell'amore disperato
fra Baby e quel suo strano impiegato.
Nembo Kid andò in Africa per dimenticare,
un lungo viaggio per cercare di cambiare.

Baby invece, lavatrice, materiale già usato,
fece la fine di chi viene sequestrato.
Insieme a tanti fu venduta dalla polizia,
entrò poi in un teatro di periferia.

External links